CAVALLI CHE FUGGONO


CAVALLI CHE FUGGONO


Anno: 2020
Dimensioni in cm: 70 L x 50 A

Tecnica: Digital Art
Materiali: Giclée fine art print su carta Hahnemühle


Dimensioni opera incorniciata: 85,1 x 65,1 cm – Cornice in legno nero, Passepartout bianco (6 cm)


© Andrea Casula.
Tutti i diritti riservati.

Opera realizzata in unica copia e firmata a mano dall’artista. L’originalità e l’unicità dell’opera è garantita da apposito certificato di autenticità.

Descrizione dell’opera:
“Cavalli che fuggono”  è il nome di quest’opera di Andrea Casula, composta da tratti che richiamano la piena essenza istintiva dell’artista. Obiettivo dell’artista è  mettere in risalto la reazione primordiale dell’essere umano davanti a un pericolo generato da una situazione avversa, la fuga. L’opera, raffigura 4 cavalli in fase di disgregazione, immersi in una scenografia astrale astratta, che esprime perfettamente lo stato emotivo pieno di passione con il quale l’artista vuole comunicare un messaggio molto importante: “Il grave pericolo dormiente in cui l’umanità giace, ovvero la fragilità emotiva incontrollata del genere umano, nel reagire a un cambiamento improvviso in grado di spaccare la routine a cui si è abituati”. Tale frattura, provoca una fuga disperata verso l’ignoto che genera un senso di smarrimento collettivo traducibile in ciò che può essere definito un mondo buio e avvolto nelle tenebre. L’opera di Andrea Casula, sottolinea l’errore comune che la maggior parte dell’umanità compie, barattando il suo diritto a vivere e a progredire,  in cambio del seducente e contagioso vizio distruttivo dell’ozio auto-compiacente, che porta qualsiasi relazione sociale e culturale verso la stasi dell’invalidità mentale. Purtroppo tale  situazione trova il suo terreno fertile nell’ozio della pigrizia umana e nella sterilità della curiosità mentale, che porta l’umanità a non ragionare con la propria testa, ma a seguire la corrente della maggioranza non pensante. In tale condizione, il cambiamento inaspettato è in grado di terrorizzare e mettere in fuga l’intero genere umano, che nell’opera,  viene indicato allegoricamente da quattro cavalli che fuggono disperatamente ognuno in direzione diversa, lasciandosi alle spalle il proprio simile, in quello che a causa dell’aumento della brama egoistica umana, diverrà l’accesa competizione per diventare il più forte, colui che potrà essere il destriero mediatico di riferimento da seguire e osannare.
Descrizione dell'opera

Altre opere



Condividi questa pagina: